TRAINING AUTOGENO E AUTOCOSCIENZA

Il training autogeno ti aiuta nella conoscenza di te stesso e nell’autostima.

“Conosci te stesso” Questo consigliava l’oracolo di Delfi nell’antica Grecia “Se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi, non potrai trovarlo nemmeno fuori”.

Questa è anche l’essenza dell’autostima: se non ti conosci, non ti piaci. Come puoi pensare di stimare qualcuno che non conosci?

Sembra facile! Starai pensando …e allora provaci subito.

L’antica saggezza indica la verità: quando stai bene con te stesso, stai bene anche con gli altri. Diventi una persona positiva.

Cosa puoi fare per conoscere meglio te stesso, per capirti e migliorarti? Un po’ di training autogeno. Ascoltati e regalati qualche momento tutto tuo per coccolarti un po’.

L’obiettivo è vivere bene, piacere e piacerti, sentirti accettato, gratificato. In poche parole è trovare dentro di te il benessere psicofisico.

Per prima cosa devi imparare a gestire l’ansia, lo stress, le difficoltà.

Sembra facile! Starai pensando …e allora provaci subito.

autostima e training autogenoMetti in pratica adesso quello che stai per leggere e in pochi minuti avrai la prova che sei in grado si provocare una variazione al tuo stato psicofisico…. Non ci credi?

PROVA!

C’è una tecnica – il training autogeno – assai efficace e utile proprio per il rilassamento, per il controllo delle emozioni e per raggiungere un elevato livello di concentrazione.

Puoi conoscerla, allenarti e utilizzarla poi in qualsiasi momento ne senti la necessità o se ne hai semplicemente voglia. Puoi fare training autogeno quando vuoi tu. Il training autogeno non richiede particolari attrezzature e puoi praticarlo dove vuoi.

training autogeno e autostimaPer prima cosa, crea la giusta atmosfera con una luce soffusa o qualche candela accesa, bene se è delicatamente profumata …un po’ di musica tipo questa http://www.youtube.com/watch?v=wG03l_fMI70 ,  un materassino o un tappeto e ora ci si distende supini (a faccia in su) con le braccia lungo i fianchi e i palmi delle mani rivolti a terra, gambe distese, leggermente divaricate e piedi liberi dalle scarpe.

Alcuni muscoli e fasce nervose, non si rilassano mai, nemmeno quando dormiamo perché durante i sogni partecipano attivamente. I luoghi dove maggiormente si accumulano le tensioni sono: la nuca e il collo (indolenzimento, cervicale, mal di testa) e la zona dello stomaco, subito sotto le costole (dolore, gastrite, senso di gonfiore).

Ecco, con 15/20 minuti di buon rilassamento, riusciamo a distendere queste zone critiche, oltre a tutto il resto del corpo e della mente.

Allora prova….

Mettiti così disteso, qualche bel respiro, chiudi gli occhi e pensa a qualcosa di bello, anzi di molto bello: una spiaggia deserta con il mare calmo color del cielo e un sole deliziosamente caldo; oppure un prato verde fiorito con il profumo dell’erba e il cinguettio degli uccelli o a quello che ti piace di più della natura. Comunque ci sei immerso, disteso sopra con tutto il tuo corpo e senti il piacere di questa incantevole situazione.

Ora ascolta il tuo corpo, pensa ai tuoi piedi, alle tue gambe, alla schiena, all’addome, alle braccia …su su fino alla punta delle dita, alla punta dei capelli, al viso.

Immagina di avere un occhio dentro di te che, da dentro, guarda e scorre lentamente e – mentre guarda – rilassa, distende, dà una sensazione di pesantezza e di calore.

Ogni muscolo che guarda, lo rilassa, lo rende pesante e lo scalda.

Immagina sulla fronte un leggero venticello che la rinfresca.

Ora nello stomaco, in quel punto subito sotto le costole, cerca di immaginari un piccolo sole che irradia il suo calore con i suoi piccoli raggi, in più il sole dal cielo lo scalda dall’esterno.

Ecco, questa è una condizione di benessere per il tuo corpo, per la tua mente, per i tuoi pensieri che certamente sono tranquilli e positivi.

Resta così finché vuoi e quando decidi di alzarti fallo lentamente, stiracchiandoti con calma, come la domenica mattina quando non hai niente da fare.

L’effetto è bellissimo, ti senti riposato come se avessi dormito 8 ore consecutive ed hai energia da vendere!!!!

Questo è un esempio di coccola (dopo tutto ce lo meritiamo, no?……), un modo per dimostrarci amore, per ricordare a noi stessi che ci vogliamo bene.

Ed è anche la prova che ognuno di noi da solo può modificare il proprio stato psicofisico senza ricorrere all’aiuto di altri o addirittura di medicinali o altre sostanze.

Chiaro il messaggio? Se sei in grado di fare quello che hai appena provato, evidentemente dentro di te ci sono tante risorse nascoste e sopite….

Basta conoscerle e risvegliarle. Puoi migliorare tanto di te da subito! Il training autogeno ti aiuta molto.

Fabiola Sacramati & Paolo Sciamanna in2xte

dire no

 Clicca qui e scopri di piu!

Per le immagini ringraziamo:

'Selfie'

{ Private Sunshine }

temple of peace

Articoli correlati:

2 Responses to TRAINING AUTOGENO E AUTOCOSCIENZA

  1. SilviaDance ha detto:

    Accidenti: ero un po’ scettica ma ho provato ed ho sentito cambiare il mio stato psicofisico!
    Mi piacerebbe approfondire questi esperimenti avete intenzione di fare altri articoli in proposito?
    Ciao
    SILVIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *