LINGUAGGIO DEL CORPO: I 6 SEGRETI DELL’ATTRAZIONE FATALE!

comunicazione non verbale linguaggio corpo seduzione

Le 6 tecniche segrete che nessuno ti ha mai

svelato per vincere con la prima impressione.

Vuoi sedurre quella persona?            

Attrarre un cliente?

Avere più amici?              

Convincere al colloquio di lavoro?

La prima impressione è fondamentale, ma stavolta non ti diciamo le solite regole che sanno tutti.

Ti diamo 6 tecniche segrete sul linguaggio del corpo che conoscono in pochissimi.

I 6 SEGRETI DELL’ATTRAZIONE FATALE!

 ECCOLI!

1 IL SORRISO PRE-RE-ATTIVO

Sappiamo tutti quanto è importante il sorriso nella prima impressione e nel linguaggio del corpo, ma c’è modo e modo di sorridere. Non mi riferisco solamente al fatto che esiste il sorriso vero, spontaneo e quello forzato, di convenienza. Parlo anche dei tempi di gestione del sorriso.

Se tieni un sorriso stampato e già predisposto, pronto ad essere elargito a chiunque ti passi davanti, la prima impressione che dai è quella di essere una macchina di accoglienza, che tratta tutti allo stesso modo.

Se invece vuoi usare il linguaggio del corpo in modo unico, puoi ottenere una prima impressione potentissima nei confronti di un’altra persona… come?

Usa il sorriso in questo modo. Prima di sorridere guarda in faccia l’altra persona come se volessi studiarla. Dopo questa rapida analisi (dovrebbe durare circa un secondo), allora fai un bel sorriso continuando a guardare quella persona negli occhi. L’impressione che darai è che il sorriso è arrivato proprio perché chi stai guardando ti ha colpito positivamente.

In realtà in questo modo sarai tu a colpire positivamente e in maniera molto più potente. Questo piccolo trucco è un potentissimo mezzo che rende il linguaggio del corpo nella prima impressione molto più efficace rispetto a quello che usano tanti altri.

linguaggio corpo gesti comunicazione verbale pnl PDF GRATIS

2. LO SGUARDO…FILANTE

Altra tecnica che molti conoscono e quella del contatto oculare cioè il mantenere il contatto tra i nostri occhi e quelli della persona che ci interessa. Effettivamente quando si parla di linguaggio del corpo, si sa che si dovrebbe mantenere il contatto con gli occhi dell’altro per il 70/80% del tempo.

Pochi però conoscono la tecnica dello SGUARDO FILANTE”… sì, hai letto bene, proprio filante… come la mozzarella, il formaggio, quando sono caldi!

In pratica la persona che stai guardando, dovrà essere guardata ancora anche dopo che ha finito di parlare, come se il tuo sguardo rimanesse attaccato, legato da un sottile filo e si dovesse staccare molto lentamente. Hai presente quando con la forchetta stacchi sulla pizza un po’ di mozzarella filante? Devi tirare lentamente finché questa non si stacca in maniera naturale.

Anche questa è una tecnica estremamente potente nel dare una prima impressione positiva e per essere molto più comunicativi nell’usare il linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale.

comunicazione non verbale linguaggio corpo3. LA PUPILLA MAGNETICA

Sempre a proposito di occhi. Un altro metodo che ci fa apparire molto svegli, attenti ed interessati è quella del contatto oculare attivo. Si riesce ad ottenere cercando di contare le volte in cui la persona con cui stai dialogando batte le palpebre.

In alcuni esperimenti scientifici gli sperimentatori che studiano il linguaggio del corpo hanno rilevato che chi cerca di contare i battiti delle palpebre del suo interlocutore risulta una persona più interessante e attenta, quindi lascia un segno molto più profondo e positivo come prima impressione.

Allora ricorda questo semplice stratagemma, quando parli con una persona per la prima volta, conta i battiti delle sue palpebre!

Prima di andare avanti ti ricordo lo straordinario corso gratis online di 7 giorni sul linguaggio del corpo QUI

e il sorprendente ebook gratuito sul linguaggio del corpo nella seduzione e nel corteggiamento QUI.

4. IL POKER-BODY

Stavolta non parliamo del POKER FACE… la faccia da poker (è anche il titolo di una canzone di Lady Gaga, artista della quale ci siamo occupati in questo articolo su marketing e successo).

Poker Face è la definizione con la quale si indica la faccia totalmente inespressiva di chi non vuol far trasparire niente dal suo volto… come il giocatore di poker.

Ricorda una regola fondamentale: quando sei tu a parlare, e quello che dici è molto importante, dimentica qualsiasi prurito del naso, dell’orecchio, qualsiasi voglia di muovere i piedi o di grattarti un braccio.

prima impressione linguaggio corpo

Non ti stiracchiare non ti contorcere, qualsiasi movimento di questo genere potrà solo diminuire la forza e l’efficacia delle parole che stai dicendo. Il linguaggio del corpo non perdona, molti di questi movimenti trasmettono inconsciamente solo il dubbio che le tue parole abbiano qualcosa che non va e questo qualcosa si esprime esteriormente con una irrequietezza del tuo corpo, tramite le tue reazioni fisiche.

Se osservi attentamente le persone che hai ammirato, quando le hai sentite parlare, noterai che controllano i loro ascoltatori con lo sguardo e sono ben attente a non stare sempre ad assestare il colletto della camicia o a grattarsi il gomito e non battono continuamente le palpebre.

L’unica cosa che fanno è stare concentrati sui propri ascoltatori non su sé stessi e sul proprio corpo. Evidentemente sono persone che conoscono la potenza del linguaggio del corpo e della comunicazione non verbale.

5. L’ATTENZIONE SELETTIVA

Quando sei in un gruppo e vuoi lasciare una prima impressione vincente ad UNA PERSONA di questo gruppo concentrati su di lei.

Se per esempio chi sta parlando NON è la persona che ti interessa comunque concentrati su di lei. Significa che con lo sguardo cercherai di guardare molto chi vuoi colpire positivamente piuttosto che chi sta parlando. È un po’ come se gli dicessi: “sei tu che mi interessi, non chi sta parlando, a me interessi TU”.

Il tuo linguaggio del corpo trasmetterà con molta forza questo messaggio in modo diretto, ma discreto.

linguaggio corpo gesti comunicazione verbale pnl PDF GRATIS

6. IL CONDIZIONAMENTO DEL “CARO AMICO MIO”

Come indurre qualcuno ad apprezzarti con forza e da subito tramite la tecnica del caro amico?

Questa tecnica prevede di indurre in sé stessi uno stato di particolare piacere nell’incontrare l’altro. In pratica quello che devi fare è immaginare con forza che la persona che stai incontrando è un caro amico, qualcuno con cui hai passato bei momenti che però non vedi da tempo.

Questa autoinduzione porta ad uno stato di particolare piacere nel rapporto sociale che stai avendo, il tuo corpo si predispone positivamente quindi avrai un viso più sereno e rilassato e tutta la tua postura ne sarà condizionata positivamente. Arriverai ad avere un ammorbidimento subcosciente delle tue reazioni. Tutto questo, sempre in maniera inconscia, colpirà nel modo migliore le altre persone.

Questo avviene perché gli altri non sono condizionati solo dal fatto che li conosciamo già o da quanto tempo li conosciamo, il condizionamento più forte è sempre dal tuo comportamento. Se il tuo comportamento riflette quello di una persona molto amichevole questo è il risultato che otterrai dalla tua prima impressione. Come abbiamo ripetuto continuamente nei nostri articoli sulla comunicazione non verbale, le parole contano solo il 7%, il 93% passa attraverso il linguaggio del corpo.

Adesso hai delle potentissime armi da usare quando vuoi che la tua prima impressione sia vincente. Ricorda, il linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale hanno un potere straordinario.

Fabiola Sacramati & Paolo Sciamanna

In quest’altro nostro articolo nella sezione sul linguaggio del corpo avevamo parlato di prima impressione.

Guarda i nostri filmati sulla comunicazione umana:

l’ascolto attivo: nella comunicazione umana l’ascolto attivo è l’elemento fondamentale. Se sai ascoltare, comunichi in modo efficace. La comunicazione umana interpersonale è soprattutto capacità di ascolto attivo. Ci preoccupiamo troppo di “saper parlare” per comunicare bene. Dovremmo invece preoccuparci di più di “saper ascoltare”. L’ascolto attivo è capacità di comunicazione!

l’assertività – Se hai autostima, hai più capacità di comunicazione assertiva. L’autostima e l’assertività sono una conseguenza dell’altra. Con il tuo linguaggio del corpo puoi essere assertivo e migliorare i rapporti con gli altri. Guarda come l’assertività, la passività e l’aggressività trasmettono la tua autostima tramite il linguaggio del corpo. La comunicazione non verbale, come sempre lancia messaggi inequivocabili. La simulazione mostra il linguaggio del corpo e l’autostima dell’aggressivo, del passivo, dell’assertivo.

parlare in pubblico – Il “decollo” è la fase iniziale del parlare in pubblico, quella dove – con poche battute e in una manciata di minuti – devi conquistare il tuo pubblico e convincerlo che val la pena ascoltarti. Se affronti bene la fase iniziale del parlare in pubblico, il resto è in discesa. Se sbagli proprio in questa fase iniziale del parlare in pubblico… tanti auguri!

comunicazione non verbale – Comunichiamo con le parole o con il corpo? La comunicazione non verbale e paraverbale rappresenta oltre il 90% della comunicazione umana: le tecniche di comunicazione lo sanno bene! In questo video vedi come usare il linguaggio del corpo per comunicare senza equivoci. Il linguaggio del corpo non mente mai.

seduzione e corteggiamento: il linguaggio del corpo maschile quando lui è in piedi –Il linguaggio del corpo non mente mai. Se gli piaci, il suo linguaggio del corpo darà chiari e inequivocabili segnali di attrazione. Il linguaggio del corpo maschile è più semplice, più povero di segnali, ma molto più diretto rispetto a quello femminile. Impara a leggere il linguaggio del corpo maschile nel corteggiamento e nella seduzione se vuoi capire di più degli uomini. 

seduzione e corteggiamento: il linguaggio del corpo femminile – Il linguaggio del corpo non mente mai. Se le piaci, il suo linguaggio del corpo darà chiari e inequivocabili segnali di attrazione. Impara a leggere il linguaggio del corpo femminile nel corteggiamento e nella seduzione se vuoi capire di più delle donne

seduzione e corteggiamento: il linguaggio del corpo maschile quando lui tocca gli oggetti – Il linguaggio del corpo maschile è più semplice, più povero di segnali, ma molto più diretto rispetto a quello femminile. Se gli piaci, lui tende ad avvicinarsi e a toccare i tuoi oggetti …se non può toccare te! Impara a leggere il linguaggio del corpo maschile nel corteggiamento e nella seduzione se vuoi capire di più degli uomini. 

Per le immagini ringraziamo

CREDITS

45 Responses to LINGUAGGIO DEL CORPO: I 6 SEGRETI DELL’ATTRAZIONE FATALE!

  1. Roberta ha detto:

    Buonasera,
    lavoro da qualche tempo in una ditta dove nel primo periodo di prova ho dovuto frequentare la formazione iniziale.
    Questo ragazzo di cui vi parlo è uno degli addetti alla formazione. A me lui è piaciuto da subito e vorrei capire se ho colto un interesse corrisposto da parte sua oppure se sono tutti miei film mentali.
    Ho iniziato a pensare di essere corrisposta quando un giorno, nello spiegarmi come andasse eseguito un lavoro, mi ha abbracciata da dietro per posare le sue mani sulle mie con l’intento di indirizzarmi. Ho notato che lo ha fatto solo con me.

    Qualche giorno dopo mi passa vicino, abbiamo uno scambio di battute e mi accarezza brevemente, per due volte, la schiena.

    Quando ci dovevamo passare dei particolari contenitori da lavoro, le nostre dita si sono sempre toccate.

    Qualche giorno fa mi incontra per i corridoi della ditta e mi apre tutte le porte. Poi un’altra volta sento che, parlando di me guardandomi dice “La Roby è una ragazza sempre sorridente” e mi sono sentita parecchio lusingata devo dire.

    Vorrei sapere se si possono cogliere degli eventuali segnali di reciproco interesse, grazie.

  2. Luigi ha detto:

    Complimenti per gli articoli molto esaustivi. Volevo chiedervi un parere sul linguaggio non verbale di una ragazza che lavora con me. Ambedue siamo impegnati premetto, lei manda segnali ambigui tipo , ride se faccio una battuta o ascolta se qualcuno mi fa domande su qualcosa che mi riguarda…si avvicina addirittura, due minuti dopo sembra non volermi guardare nemmeno in faccia, passando ad un sorriso se mi giro di scatto notando una nuova pettinatura e passandomi davanti neanche mi degna di uno sguardo, pero’ sorride se mi ricordo particolari detti in discorsi fatti. Tutto questo iniziato da quando un giorno mi sono letteralmente perso nei suoi occhi ……chiedendomi per lavoro una cortesia lei girata di lato si e’accorta del mio sguardo e muovendo lentamente la testa verso me con gli occhi spalancati si e’ di nuovo voltata di lato emettendo uno strano suono tra la risatina soffocata e non so cosa. Tralascio altri piccoli particolari…sarebbe troppo lungo. Sta di fatto che al termine del suo contratto lei mi ha salutato ringraziando e quando se ne stava andando le ho detto che era in gamba e di non cambiare mai. Lei e’ tornata indietro con un sorrisone e ha voluto sapere perche’. Li mi sono bloccato e ho improvvisato parlando solo dell’aspetto lavorativo. Vuoi il rispetto che ho per la mia compagna(premetto di averla messa al corrente per un mio principio)vuoi per il rispetto per lei in ogni aspetto. Andando via su una battuta di una collega(che sa)che le ha detto che sono un uomo impegnativo…..lei ha ribadito dicendo…si abbastanza impegnativo. Rivista per caso con una parente, all’inizio mi ha dato la mano in segno di saluto poi guardandomi mi ha detto…ma dai dammi un abbraccio….e li mi sono un po’ irrigidito perche’ senbrava un saluto all’inizio freddo (motivi x, impegnata, c’e’ una parente…) poi calorosa. Mi ha lasciato spiazzato. Andando via ci siamo guardati negli occhi e lei era tutta rossa. Grato di una vostra risposta.

    • FabiolaPaolo ha detto:

      Ciao Luigi, il tuo commento è molto lungo, proprio perché hai descritto minuziosamente il linguaggio e gli atteggiamenti di questa persona. C’è ben poco da interpretare, lei ti manda messaggi molto chiari, e tu… Li stai mandando a lei!
      Pensa, appunto, anche solo alla precisione con la quale hai descritto tutti questi fatti. Denotano una tua attenzione, quasi maniacale, verso quella persona…
      Insomma, siete attratti l’uno dall’altra… Come ben sai noi non diamo assolutamente consigli su quale decisione prendere. Noi parliamo di linguaggio del corpo, una volta interpretato, le decisioni le prendono… Gli adulti!
      Ciao, naturalmente grazie per i tuoi complimenti!
      Fabiola e Paolo.

  3. Da ha detto:

    Buongiorno.. vorrei chiedervi un’informazione.. da un po di tempo c’è un ragazzo che non conosco che mi ha incuriosito e non poco.. Premetto che lo vedo quasi tutte le mattine alla fermata dell’autobus, ho iniziato a guardarlo perchè mi intriga molto e lui ha iniziato a fare lo stesso.. però non so se è per pura curiosità o perchè ricambia il mio interesse.. ho notato che spesso, quando sa di non essere visto da me si gira con tutto il corpo verso la mia direzione e mi osserva.. spesso si accarezza il braccio, mentre mi guarda oppure osserva soltanto.. vorrei capire se posso osare un po di più oppure no!

    • FabiolaPaolo ha detto:

      Ciao, da quel poco che scrivi sembra proprio di sì. Gli sguardi che cercano gli occhi di un’altra persona, accarezzarsi parti del corpo mentre si guarda questa persona, normalmente sono segnali di interesse. Naturalmente, come forse hai letto anche in altre risposte, ti consigliamo di verificare bene se quei gesti, quella persona lì fa solo per abitudine.
      Sul fatto di osare o meno, dipende da quali sono le tue intenzioni, noi non diamo questi consigli. Noi cerchiamo sempre, solo, di aiutare ad interpretare il linguaggio del corpo.
      Ciao

  4. Giorgia ha detto:

    Ciao!Volevo chiedervi un parere…
    C’è un ragazzo che conosco da qualche mese e ho notato che anche se è molto espansivo con le altre ragazze, con me è un po’ diverso. Cerca spesso il contatto fisico con le nostre altre amiche ma quando si ride insieme mi sfiora una spalla oppure sostiene di più lo sguardo. Inoltre parla di più con me e ho notato, (ma è successo una volta e magari era un caso) che stando seduto a gambe incrociate il piede che appoggiava a terra era più rivolto nella mia direzione, eravamo seduti vicini, non una di fronte all’altro. Che ne pensate?
    Grazie in anticipo!☺

    • FabiolaPaolo ha detto:

      Ciao Giorgia, quello che hai fatto è ciò che raccomandiamo sempre. Cioè di non isolare i segnali del linguaggio del corpo dal contesto e di fare anche il confronto con il modo in cui la persona si comporta nei confronti degli altri. Nel tuo caso sembrerebbe avere un interesse per te, proprio perché ha degli atteggiamenti, nel linguaggio del corpo, che quando sono rivolti a te sono diversi da quelli che ha con le altre persone.
      Ricordiamo sempre che è comunque importante controllare molti segnali del linguaggio del corpo, tutti coerenti, tutti che vanno verso lo stesso obiettivo, prima di poter dire che c’è un interesse nei confronti di una persona.
      Grazie di averci scritto,
      ciao
      da Fabiola e Paolo.

      • Giorgia ha detto:

        Il problema è che il ragazzo in questione è impegnato e sono confusa.

        • FabiolaPaolo ha detto:

          Cara Giorgia, noi capiamo la tua confusione, ma il nostro scopo è occuparci di interpretare il linguaggio del corpo. Per il resto sono scelte etiche e ognuno deve farle in base alla propria coscienza. 🙂
          Beh, in bocca al lupo per la tua scelta!
          Ciao
          da Fabiola e Paolo.

  5. Gemma ha detto:

    Ciao sono Gemma. Cosa vuol dire che mentre io e un uomo abbiamo smesso di parlare per alcuni secondi e c’e stato un momento di silenzio lui ha cominciato a grattarsi il collo ? Poi mi fa una domanda e distoglie subito lo sguardo ?

    • FabiolaPaolo ha detto:

      Ciao Gemma, come avrai letto in molte altre risposte, noi diciamo sempre di verificare se quei movimenti, quei gesti che lui ha fatto, è solito farli oppure no. Nel caso sia un episodio isolato, grattarsi il collo,  poi distogliere lo sguardo sono segnali di disagio, di imbarazzo. Non significa necessariamente che stia mentendo, ma potrebbe aver detto una cosa che per lui ha un grosso peso emotivo.

      Per esempio potrebbe averti detto una frase cercando di corteggiarti…

      Ciao, grazie di questo tuo contributo. Fabiola e Paolo.

  6. Gemma ha detto:

    Ciao, c’è un uomo che quando mi parla non mi guarda mai in faccia tranne rare volte ma solo per poco tempo.Tempo fa ho notato che mentre mi parlava mi guardava il corpo e non nel viso ma ultimamente guarda proprio da un altra parte. Una volta mi stringeva la mano quando mi salutava, adesso non lo fa più. Con mia madre parla anche il dialetto invece con me solo l’italiano. Che significa ?

    • FabiolaPaolo ha detto:

      Ciao Gemma.

      Da quello che dici sembrerebbe che la persona voglia tenere le distanze con te. Però come abbiamo scritto in tante altre nostre risposte, bisogna valutare quello che è il suo atteggiamento con le altre persone. Potrebbe essere una persona timida, che ha difficoltà a guardare troppo negli occhi o a stare troppo vicino alle altre persone.

      Se ha solo con te questo atteggiamento di distacco e distanza, evidentemente non vuole che siate troppo vicini, anche emotivamente.

      Ciao Gemma,  grazie del tuo messaggio,  continua a seguirci sempre.

      Fabiola e Paolo

  7. Anna ha detto:

    Salve ,
    volevo porre questo quesito, tempo fa stavo parlando con un uomo , arriva e si siede con le gambe larghe e mette le mani alla cintura la toglie dal primo passante come a volerla aprire e poi la rimette nel passante del pantalone.
    come posso interpretare questo gesto ?

    • Fabiola&Paolo ha detto:

      Come diciamo spessissimo, non si può prendere un segnale del linguaggio del corpo e trarre conclusioni troppo affrettate. Spesso quando un uomo con le mani va nella zona dell’inguine vuole dimostrare superiorità, oppure c’è un attrazione sessuale. Attenzione però… nel caso di quella persona poteva semplicemente sentire la cinta un po’ stretta! 🙂
      Bisognerebbe analizzare anche altri segnali del linguaggio del corpo che lui stava esprimendo in quegli stessi momenti.
      Ciao,
      grazie del tuo commento
      e seguici sempre!
      Fabiola e Paolo

  8. Piumetta ha detto:

    Ho 33 anni, da un paio di mesi ho conosciuto un ragazzo di 39 con cui ogni tanto ci sentiamo su whattsapp. L’ho contattato io via FB mentre lavoravo all’estero e lui mi ha invitata a uscire al mio ritorno. E’ andata bene la serata ma siccome stava attraversando un brutto periodo lavorativo ed era molto preso (è un medico precario che si stava preparando per un concorso per il tempo indeterminato che ha fatto pochi giorni fa anche se non è ancora noto l’esito). Ogni tanto mi facevo viva via messaggio e lui mi rispondeva sempre con gentilezza, punteggiatura curata e emoticons. Se lo incontravo per strada si fermava a salutarmi e a chiacchierare con me. Ultimamente gli ho scritto un “libro” di barzellette personalizzate dato che si basano sul suo cognome e ieri sera ha finalmente accettato l’invito a riceverlo. Mentre gli scrivevo del mio lavoro, lui mi ha chiesto subito una copia dato che è burlone come me. Sicuramente ha capito le mie intenzioni ma mi chiedo se risponde per cortesia o per vero interesse? Nella serata trascorsa insieme ho riscontrato vari segnali corporei di interesse tipo mani sulla cintura, finto bacio, corpo inclinato in avanti, mossa “del pavone” ecc… Il problema è che fa il caporeparto nel nostro piccolo ospedale di provincia e ha tante reperibilità anche di notte. Ieri sembrava ubriaco dalla stanchezza dopo dodici ore filate di lavoro con sveglia all’alba. Vorrei tanto sapere come si evolverà questa storia, secondo voi ho delle chance?

    • Fabiola&Paolo ha detto:

      Ciao, quello che ci chiedi è impossibile da sapere, non abbiamo la sfera di cristallo, non siamo dei cartomanti… ci limitiamo a confermare quello che tu hai già detto, per ciò che ci compete, cioè il linguaggio del corpo. Hai già fatto tu un’analisi piuttosto completa, dal linguaggio che usi, evidentemente, non sei nuova a questi argomenti.
      Quella persona dimostra un interesse verso di te, probabilmente puoi anche tu fare il primo passo.
      ma prevedere il futuro… non è compito nostro.
      In bocca al lupo, ciao.

      • Piumetta ha detto:

        Il ragazzo in questione è un grande cafone: gli ho consegnato il regalo impacchettato, l’ha portato a casa senza aprirlo davanti a me e non mi ha nemmeno ringraziato. Ieri, dopo nove giorni, gli ho chiesto se abbia avuto tempo per leggerle e se si fosse offeso mi ha risposto di no e che gli sono piaciute ma secondo me non era convinto. Al che ho chiesto quale fosse stata la sua preferita non mi ha risposto. Sinceramente mi ha stufato, mi è sembrato molto triste e stressato a causa della sua situazione lavorativa precaria e quindi lo lascio perdere. Mi dispiace molto perchè mi piace e ha tante buone qualità ma non ha tempo da dedicare ad una relazione, almeno in questo periodo. Forse è per questo che non mi cerca mai e se gli chiedo qualcosa mi risponde quasi sempre con il contagocce.

  9. alice ha detto:

    Ciao a tutti, mi chiamo alice ho 19 anni e o un problema . un mio collega di lavoro spostato con la mia “sorella acquisita ” ci orova con me, passiamo l intera giornata insieme dato che lavoriamo insieme e lui mi da il tormento tutto il giorno, si avvicina contiuamente a me mi fa battute zozze mi sta addosso e a volte mi palpa il sedere quando non ci vede nessuno , mi stringe mi fa tabti complimenti , non so che fare , forse a me piace il suo comportamento! Aiuto consigli??

    • Fabiola&Paolo ha detto:

      Ciao Alice, il nostro lavoro è occuparci del linguaggio del corpo, per cercare di capire quello che a volte le parole non dicono.
      Nel tuo caso è piuttosto chiaro che questo ragazzo ti dice le cose come stanno, di segreti da interpretare ce ne sono pochi non credi?.
      Sul da farsi… decidi tu…

  10. tami ha detto:

    ciaO CARIISIMI! mI PIACE TANTO QUESTO BLOG! aVREI BISOGNO DEL VOSTRO CONSIGLIO: lUI è VENUTIO NEL MIO STUDIO HA CHUISO LA PORTA,E E SEDUTO E MI RACCONTAVA DI lUIS TESSO DELLA SUA VITA MENTRE TOGLIEVA E METTEVA IN CONTINUO I SUOI OCCHILAI, E MI GURADAVA NEGLI OCCHI E MI CHIEDEVA QUANTI ANNI HO, PERCHè SEMBRO MOLTO GIOVANI.. ECTR. CHE SIGNIFICA? NONOSTANTE CHE QUANDO CI INCONTRIAMO DAVANTI AGLI ALTRI SEMBRA NEANCHE MI GUARDA NEGLI OCCHI…O NEANCHE MI ACCORGE… E QUESTA SCENA? vuol dire qaulcosa? aiutatmi perfavore, grazie:):)

    • Fabiola&Paolo ha detto:

      Non ci dici molto di questa storia, non sappiamo chi sei, in qual tipo di studio lavori e con quale ruolo, non sappiamo chi sia questo “lui” e che tipo di relazione hai. Insomma…. siamo esperti di comunicazione, mia abbiamo la sfera di cristallo!!! 😀
      Comunque evidentemente questo fantomatico “lui” si è accorto di te. Giocatela bene!

      A presto
      F&P

  11. Deborah ha detto:

    Mi piace molto come avete reso interessante e spontaneo l’argomento della comunicazione verbale e non. A dire il vero vorrei chiedere anche un aiuto: leggendo ho capito di essere una persona molto aperta e cordiale,ma con atteggiamente molto mutevoli.Giorni fa ero al parco e mandavo chiari segnali di interesse ad un tipo,però dopo aver visto un interesse nel suo sguardo e nella postura,ma la staticità nel suo comportamento quando mi sono avvicinata per parlare con una mia amica,le volte precedenti il mio corpo a quel suo interesse ha reagito diversamente.Come posso mandare segnali più chiari senza contraddirmi a causa del mio essere mutevole,visto che mi interessa questo tipo?
    In realtà temo che il suo comportameto sia tipico degli uomini che le vanno bene tutte basta che respirano,come faccio meglio per capirlo?

    Grazie, e continuate a rivelarci queste nostre verità nascoste.

    • Fabiola&Paolo ha detto:

      Ciao Deborah.
      Magari non è vero che sei mutevole. Magari non ti fidi troppo di questo tipo e il tuo corpo reagisce di conseguenza. Che ne dici?
      Comunque, se davvero ti interessa il tipo, devi avere un po’ di pazienza con te stessa. Ci vuole esperienza e allenamento per riusscire a controllare il proprio linguaggio non verbale.

      A presto
      F&P

  12. enrico garzia ha detto:

    buongiorno,anche se sono le sedici per me è notte alle 24,ho notato una cosa a lavoro.davanti a un cliente importante, sono un rappresentante,nel corso del dialogo il feedback di ritorno si deviava dal bisogno di acquisto per il suo agriturismo a quello di involontario e inconscio bisogno di gestire il suo secondo ristorante per il benessere della figlia.me ne sono accorto poichè innanzitutto nominava continuamente quella attività e sua figlia ,ma soprattutto da un impressione che mi ha lasciato di ansia e preoccupazione dell’attività stessa.tale cosiderazione è nata seguendo un vostro corso.volevo ringraziarvi per l’affinamento culturale e pratico che mi state fornendo.

  13. DONATELLA ha detto:

    Io sono una persona disabile, che come tutte le altre persona, si innamora, anche se ho 53 anni. Ma dato che le donne disabili dovrebbero essere asessuate… perché effettivamente, per noi non penso che esista l’amore. perché io ho avuto cotte solo da parte mia, perché da parte dell’altro sesso non vengo guardata! Mai. E’ da quando avevo 11 anni che mi innamoro e ancora niente… io mi sono un po’ stufata di questo stato di cose, tanto che ho aspettato 10 anni dall’ultima, si fa per dire cotta, perché quello è stato un innamoramento nel vero senso della parola, con mani che tremavano quando toccavano le altre mani. Ma va beh, è andata cosi: lui si è sposato e io non l’ho più guardato. Ora l’amore è tornato ma prima cosa è un giovane uomo molto più giovane di me (38 anni, circa) e mi ha già detto che a lui interessa solo la mia amicizia quando gli ho detto del mio interesse per lui. Ora mi chiedo, io vorrei sposarmi, anche tra 1 anno o 2, ma io non mi sposerei più avanti… perché dopo sarei troppo brutta per conquistare qualcuno.
    Insomma come posso fare per conquistare il mio uomo, inconsapevolmente, senza che se ne renda conto, ma con modalità inequivocabili?
    Ma non vi ho detto qual’è il mio handicap: tiro fuori la lingua e non riesco a parlare ma ho una macchinetta con la quale mi faccio capire benissimo e l’equilibrio ballerino, nel senso che cado un po’ frequentemente. Bene?
    Un saluto.
    Donatella
    P.S. = Urge una risposta!
    16.04.2015, 22:00

    • Fabiola&Paolo ha detto:

      Ciao, grazie del messaggio… è veramente impossibile risponderti così, nel blog.
      Probabilmente ti possono aiutare degli esperti con esperienze specifiche.
      Noi ci limitiamo a parlare di linguaggio del corpo…
      In bocca al lupo
      F&P

  14. erika ha detto:

    Gentili Fabiola e Paolo, vorrei chiedervi un consiglio.Per motivi di lavoro mi ritrovo a contatto con un uomo molto interessante o almeno lo è per me.Non capisco se sia interessato pero’

  15. Valentina ha detto:

    Salve, ho seguito i vostri video e ho letto il vostro blog e finalmente ho capito perché mi ritrovo in situazioni dove senza volerlo conquisto degli uomini che vengo in contatto durante il giorno soprattutto nel mio lavoro. Il fatto è che queste cose mi vengono naturali e mi ritrovo a seguire i vostri consigli al contrario…. devo imparare a non fissare le persone con il mio sguardo, sorridere di meno, distrarmi di più solo che faccio una fatica immane… una situazione un pò paradossale che ne dite? Grazie.

    • Fabiola&Paolo ha detto:

      Non troppo paradossale.
      Molte donne hanno un modo di fare piuttosto seduttivo anche quando non hanno interesse alcuno per l’uomo con cui sono in contatto.
      Però, spesso, proprio per questo modo di fare, sono fraintese o – peggio ancora – considerate poco professionali e affidabili. 🙁
      Continua a seguirci.
      F&P

  16. Vito ha detto:

    Ciao.
    Siete proprio dei veri professionisti. Siete bravi e generosi nel condividere le vostre competenze e conoscenze con tutti…in modo esauriente, chiaro e simpatico.
    Visto che me lo avete chiesto…Vi dirò che vorrei continuare a leggere qualsiasi cosa da voi, certo che sarà interessante per approfondire la mia formazione.
    Cordialmente. Vito.

  17. Eugenia ha detto:

    salve ! un informazione .. per quanto riguarda lo spazio invadendo lo spazio dell interlocutore per il quale sono interessata .. non ho capito una cosa .. se lo si tocca /sfiora con la gamba lui non si scosa cosa significa

    • Fabiola&Paolo ha detto:

      Significa che ti permette di entrare nel suo spazio, accetta la tua presenza e anche il contatto fisico, se si tratta di un corteggiamento… in pratica gli piace!
      Per quanto riguarda la tua ricerca nelle librerie noi non abbiamo mai scritto un libro in vendita in libreria, abbiamo degli ebook che sono nel nostro sito e sono tutti scaricabili gratuitamente.
      Ciao!
      F&P

  18. Giovanni ha detto:

    Ho avuto la fortuna di seguire in due corsi di comunicazione Paolo; coinvolgente ed interessante sempre, ma in coppia con Fabiola diventa parte di un duo veramente meraviglioso; seguirvi oltre che un piacere è anche estremamente interessante, sapete essere coinvolgenti.

  19. anita ha detto:

    Poche sere fa ero alla presentazione di un libro ed ho notato che l’autore (era al suo primo libro, quindi uno sconosciuto) aveva un bellissimo impatto su tutte le persone che lo conoscevano in quel momento. Leggendo il vostro articolo adesso mi sono resa conto che stava utilizzando due dei segreto di cui parlate: il sorriso pre reattivo e l’occhio filante.
    Effettivamente sono tecniche potentissime… ma lì non ho capito come facesse… Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *