Ecco un modo sicuro per convincere gli altri ad agire a modo tuo…

Puoi ottenere risultati straordinari nelle relazioni con gli altri attraverso l’uso strategico del linguaggio del corpo persuasivo

Ci sono persone che quando si relazionano con gli altri ottengono risultati straordinari, persone che se la cavano benino e persone disastrose… Che cosa dà quella marcia in più a chi usa la comunicazione in modo vincente? È quella che si chiama intelligenza relazionale.

Intelligenza relazionale parte da un presupposto, cioè

qualsiasi aspetto della nostra vita è relazione.

In particolar modo la vita professionale è una vita di relazione, quindi se riesci ad essere un comunicatore vincente, ad usare la comunicazione in modo persuasivo, avrai risultati eccellenti con le persone che, nel tuo lavoro, possono fare la differenza.

Il tuo obiettivo primario dovrebbe essere quello di trasformare qualsiasi cliente, qualsiasi collega, in un “amico”. Un amico è sempre un tuo alleato, ti offre sempre un sostegno. Sarà sempre disposto a prendere una decisione a tuo favore.

Per ottenere questo, lo strumento è l’utilizzo strategico del linguaggio del corpo, della tua comunicazione non verbale e verbale.

La giusta strada è la pianificazione, pianificare significa progettare per tempo il tuo percorso.


Prima di andare avanti… vuoi imparare a dire di no senza sentirti in colpa?

CLICCA QUI e scopri di più


linguaggio corpo persuasivo comunicazione verbaleL’intelligenza relazionale, quindi ciò che ti porta ad essere circondato da persone amiche, deve essere costruita nel tempo.

Non puoi sperare di avere un cliente che si comporta da amico con te solo nel momento del bisogno. Devi aver costruito già da tempo questa possibilità.

Come si fa a costruirla? Adottando una serie di atteggiamenti comunicativi, appunto nel tempo. Atteggiamenti che passano attraverso l’utilizzo intelligente e strategico del tuo linguaggio del corpo persuasivo, della tua comunicazione verbale e non verbale.

Adesso ecco per te 8 strategie di comunicazione persuasiva per ottenere il successo nei rapporti con gli altri attraverso l’intelligenza relazionale e il linguaggio del corpo .

Strategia di comunicazione persuasiva 1: la stima e gli elogi.

Uno dei criteri basilari per ottenere l’amicizia degli altri è dimostrare loro la tua stima. Devono percepire pienamente, sinceramente che questa c’è ed è molto forte. 

La stima si dimostra con atteggiamenti di attenzione ed anche con l’utilizzo di frasi ben precise del tipo 

“Ogni volta che vengo a parlare con te ho il gusto di dialogare con una persona competente, non ce ne sono mica moltissime!… “

anche

“Non sono molte le persone precise e puntuali come te, sarete sì e no il 10- 15% di coloro con cui lavoro”

Naturalmente l’intelligenza relazionale nasce e si sviluppa anche perché c’è molta sincerità nei rapporti. Se vuoi provare a costruirti fittiziamente, mentendo spudoratamente con il linguaggio del corpo, una rete di relazioni vincenti…  non diciamo che sia impossibile, ma certamente è molto difficile.

Ci piace pensare che quello che fai lo fai anche perché hai una grossa soddisfazione personale, questo porta alla sincerità e anche all’entusiasmo.

linguaggi corpo persuasivo comunicazione verbaleStrategia di comunicazione persuasiva 2: rispetto del valore individuale.

Viviamo in un mondo completamente massificato, troppo spesso ci sentiamo dei numeri, dei codici cliente… Cerca sempre nei tuoi rapporti con gli altri di far percepire il valore dell’ individualità di una persona. 

Delle frasi del tipo

“Sai che sei l’unico che conosco che riesce a fare… “

” Sai che quando vedo il tuo abbigliamento riconosco subito il suo stile “

danno valore individuale alla persona alla quale ti rivolgi. Ricorda sempre di usare opportunamente il linguaggio del corpo quando dici queste cose, il tutto deve essere spontaneo.


Strategia di comunicazione persuasiva 3: dimostra  sempre interesse verso quella persona.

Il mezzo migliore per dimostrare interesse è esercitare la tua capacità di ascolto attivo. L’ascolto attivo, tra l’altro, non andrebbe utilizzato solo con le persone con le quali vogliamo ottenere dei risultati nell’ambito lavorativo.

L’ascolto attivo è di per sé un mezzo strategicamente indispensabile per creare relazioni comunicative che funzionano, con chiunque.   L’ascolto attivo è quell’atteggiamento attraverso il quale si riesce a far percepire chiaramente all’interlocutore che stiamo ascoltando con molta attenzione.

Puoi ottenere questo risultato riuscendo a gestire il tuo linguaggio del corpo, che sarà molto attento, i tuoi occhi saranno ben ancorati a quelli dell’interlocutore, farai spesso gesti di assenso, o userai  parole,  brevi frasi, che servono a dimostrare il tuo coinvolgimento, del tipo:

Ma veramente?
Certo…
“Accidenti però…”
“…e quando è successo?”

ecc.

linguaggio corpo persuasivo comunicazione non verbaleStrategia di comunicazione persuasiva 4: dimostra la tua simpatia.

Quando esprimi simpatia, sincera nei confronti dell’altro, hai un grosso vantaggio nei confronti di altre persone che hanno relazioni con il tuo interlocutore.

La simpatia si dimostra facendo trapelare il tuo coinvolgimento, dal punto di vista emotivo e non solo dei contenuti. Usa qualche breve frase, del tipo:

“Mi fa sempre molto piacere parlare con te…”

oppure

“Dopo che ho incontrato te, esco dal tuo ufficio sempre molto più positivo del solito…”

ricorda di rafforzare sempre ciò che dici con gli attegiamenti del tuo  linguaggio del corpo.

Strategia di comunicazione persuasiva 5: la costanza. 

Dimostrare intelligenza relazionale nei confronti di qualcuno, significa anche fargli percepire che i tuoi sentimenti nei suoi confronti sono costanti nel tempo.

Non devi utilizzarla solo come una tattica momentanea, del tipo

oramai questa persona è nelle mie mani, posso dedicarmi ad altro...”. 

È anzi molto pericoloso adottare atteggiamenti di questo tipo, perché il tuo interlocutore percepirà che la tua è stata solo una scelta dettata dalla convenienza.

Ti faresti la fama di persona opportunista e approfittatrice.

Strategia di comunicazione persuasiva 6: attenzione alle critiche.

Esprimere critiche verso persone non presenti è un mezzo per far crollare la considerazione che il tuo interlocutore ha nei tuoi confronti.

Se devi esprimere critiche nei confronti di altri devi ancorarti profondamente ai fatti, essere particolarmente attento a non lasciarti sfuggire considerazioni che riguardano l’aspetto esteriore, le relazioni sentimentali, le credenze politiche o religiose dell’altra persona. Attieniti esclusivamente a questioni di carattere tecnico.

linguaggio corpo persuasivo comunicazione non para verbale

Strategia di comunicazione persuasiva 7: emana sempre positività.

Siamo tutti profondamente disturbati, infastiditi, da persone che non fanno che rovesciarti addosso negatività, problemi, notizie brutte…

Evita di far parte di quella categoria, chi ti conosce, le persone alle quali tieni, dovrebbero identificarsi come un esempio di serenità, e di buon umore.

Fai moltissima attenzione al tuo  linguaggio del corpo è principalmente da questo che ci si accorge se una persona è positiva o no. A propostito di pensiero positivo ecco QUI un articolo che ne parla.

Strategia di comunicazione persuasiva 8: abituati a ringraziare chi fa qualcosa per te.

Non tutti sono abituati a ringraziare in maniera completa e sincera.

A volte siamo  condizionati a dire in maniera automatica grazie“, ma si percepisce in maniera evidente che si tratta di una risposta automatica… 

Il ringraziamento coinvolgente è quello più approfondito.

Dire ad un tuo cliente o ad un tuo collega:

“Grazie, in questo modo riuscirò a…”

oppure

“Grazie, adesso sì che potrò fare…”

o anche

“E’ grazie a te e a quello che hai fatto adesso che io riuscirò a…”

ti fa percepire come persona che dà valore agli altri ed è riconoscente per quello che ottiene dagli altri.

Questi sono dei piccoli grandi stratagemmi che utilizzano la comunicazione verbale persuasiva per essere coinvolgenti ed interessanti per gli altri.

Siamo arrivati alla conclusione e se rileggi anche solo il titolo di questi punti e ti accorgerai che… in fondo era semplice… si tratta solo di buon senso.

Sì verissimo questo, ma pensa un attimo a quante persone conosci che non adottano questi metodi, sono sicuramente la maggior parte.

Adesso concentrati sulle persone che apprezzi di più, ti accorgerai che mettono in pratica, con il loro linguaggio del corpo e la comunicazione verbale, ciò che hai appena letto in questo articolo. Lo fanno in maniera spontanea, certamente non perché hanno letto un breve manuale come questo!

Ma tu adesso sai come avviene la magia, come fanno ad ottenere di essere persone apprezzate dagli altri. Non ti resta che metterlo in pratica, utilizza il tuo linguaggio del corpo, la tua comunicazione verbale e non verbale, con lo scopo di avere persone che ti apprezzano e che credono in te. Ti sarà utile da subito nelle relazioni interpersonali, nella seduzione, nelle tecniche di vendita.

Forza, datti da fare! 🙂


Cosa fare per imparare a dire no senza sentirsi in colpa?

cover direno2Tutto quello che devi fare è scaricare subito il mentalbook

“Cosa Fare Quando

Vuoi Dire Di No

Senza Sentirti

In Colpa”

In questo mentalbook trovi tecniche e stratagemmi che ti permettono di imparare a dire no a chi lo merita, nel momento e nel modo giusto, guadagnando tempo per te e godendoti una vita più tranquilla e soddisfacente.   

Niente paura! Ti aiutiamo noi ad imparare a dire di no, quando è il caso, con grazia e autorevolezza. Perché “buone recinzioni fanno buoni vicini.

Vuoi imparare a dire di no senza sentirti in colpa? CLICCA QUI e scopri di più!


Fabiola Sacramati & Paolo Sciamanna

tecniche vendita persuasione obiezione

 

Per le immagini ringraziamo CREDITS